Diamo voce alla base : Francesco Strafile “Team Capurso Superbike”

Sabato 1 Giugno 2019 si è disputata la 4 ‘prova di campionato regionale Puglia 2019 nella cittadina di Tuturano Br. Comincio nel fare le mie più grandi congratulazioni a tutto lo staff organizzatore dell’ evento per la straordinaria location e la ineccepibile organizzazione nei nomi delle persone che conosco a cominciare dal Presidente del moto club Tuturano Luigi Caputo ed il vice presidente Vincenzo Bianco, Mino Leuci Mino Costabile Germana Rosati, Rino ed il sempre verde Angelo Leuci. Faccio i miei umili complimenti a tutto lo staff dei giudici e commissari di gara dei quali non ricordo tutti i nomi il grande Danilo e la sempre straordinaria Porzia Lovecchio. Ma veniamo alle cronache di gara dei piloti della Capurso Superbike di Andria. Nella classe minicross 85 il migliore di giornata dalle prime battute è il piccolo Domy Palladino che è autore di due bellissime gare seguito dall “ottimo ed in continua crescita Giovanni Prago figlio del nostro grande supporter Salvatore Prago con la Dg autoclass di Venosa, seguito dal piccolo Cesarino Strafile non ancora in completo feeling con la moto nuova e dal Piccolo Giovanni Sciusco anch’egli figlio d ‘arte e del quale sicuramente sentiremo parlare in futuro. Nella classe 125 senior nulla impensierisce il mattatore Vito Dicarolo pilota di punta del nostro team, il quale visti i suoi bassissimi tempi al giro, riesce a doppiare una o più volte tutti gli altri concorrenti. Dietro di lui uno straordinario Andrea Serafino che nonostante i suoi pochi allenamenti riesce a relegarsi in 3 ‘posizione sul podio seguito dal nostro beniamino Gioacchino Chieti questa volta però un po’ sfortunato vista la caduta in gara 1, e visti i problemi di vista in gara 2 conseguenti ad una pietra sull ‘occhio nelle prove del venerdì sera. Sempre in questa batteria erano presenti gli Junior 125 che hanno ben figurato. Parlo del FUNAMBOLICO Antonio Palladino che con le sue incredibili rimonte e con la capacità di inventare traiettorie quasi inesistenti si porta sul 2″ gradino del podio. Alle sue spalle in 4’posizione con due buoni scatti in uscita dal cancelletto di partenza ma rimanendo intrappolato in una caduta collettiva in prima curva c ‘è il solito Salvatore Strafile il quale in fatto di rimonte ha una grande esperienza. Nella Rider mx2 Francesco Sciusco fa subito notare la sua SUPREMAZIA addirittura portandosi in prima posizione in gara 2 ma dovendo poi abbandonare per problemi Meccanici. Alle sue spalle un sempre verde Bp 11 Beppe Porro che nonostante una infelice Partenza in gara 1 ed un contatto con un avversario si porta dalla ultima alla 8′ posizione. Gara 2 sfortunata per lui causa appannaggio lente degli occhiali. Complimenti anche al Coriaceo Ciccio Berardi che non si arrende mai e ci regala belle emozioni con straordinarie rimonte. Manca in questa manche il nostro 651 Gianluca Sileno causa rottura moto il giorno antecedente la gara (ma come al solito invece di rimanere a casa preferisce disprecare le sue forze per aiutare grandi e piccoli nelle varie manches). Nella over 40 è uno straordinario Nicola Palladino con la sua piccola 125 a regalare emozioni con le sue belle rimonte seguito dall’inossidabile Nico Gian 112 il quale anche senza allenamento riesce sempre in gare positive (certo allenandosi i suoi risultati sarebbero stati diversi viste le sue capacità e la sua caparbietà) poi nella over 48 ci sono io Francesco Strafile che in entrambe le manches mi sono stradivertito nonostante la stanchezza accumulata per seguire figli e piloti del team cercando con la mia piccola 125 di mettere dietro qualche potente 250 4 tempi. Nella Top class non mi stancherò mai di elogiare una persona fantastica, umile ed infaticabile…. Il ns Capurso Natalino che non ha avuto alcuna remora nel confrontarsi con piloti di grande calibro ed anche più giovani di lui. Fuori dal team i miei complimenti vanno al grande Jacopo Andrea Schito ed alla mamma Germana sempre in attività, ed al piccolo Mirko Mirco Macculi che nella 125 Junior è salito sul gradino più alto del podio. Un grazie particolare a mia moglie MARIAROSARIA senza la quale nulla sarebbe stato possibile, grazie agli straordinari Nicola Chieti e Mariagrazia Dichio, grazie ad ANNA la fidanzata di Gioacchino Chieti, e grazie Giuseppe Dicarolo per la favolosa grigliata di Carne. GRAZIE AQUILUBE lubrificanti, Capurso Superbike Antonio Capurso Switchy Graphics by Stefano Villani DGAutoclass by Salvatore Prago. Sperando di non aver dimenticato nessuno vi saluto tutti. Francesco Strafile.

posted

Mino Costabile

Newsletter FMI

Iscriviti e rimani aggiornato...