Comunicato Presidente Costabile -Svolgimento gara Motocross

 

Ora Spieghiamo Una Gara di Motocross.

1)    Inizia a cura degli organizzatori con la richiesta  in calendario e poi dei permessi e adeguamento alle norme . Se non ci sono i requisiti i permessi non vengono rilasciati e la colpa non è dell’ente che dovrebbe autorizzare .( Comuni,  Federazione ecc.)

2)    Iscrizioni prima della gara; i piloti si dovrebbero iscrivere in anticipo alla gara, ormai ci sono i mezzi per farlo comodamente on-line, eppure ancora oggi arrivano la mattina della gara e fanno perdere tempo agli addetti ai lavori. ( non è la federazione che fa fare tardi )

3)    Operazioni Preliminari. Si tratta delle operazioni di verifica dei piloti e dei mezzi, di consegna dei trasponder ecc, l’organizzatore dovrebbe preparare una sede idonea per la segreteria di gara  e attrezzata con tavoli ,sedie, computer, stampante e disporla con personale qualificato in modo da consentire un agevole flusso dei piloti . La cosa più importante è prepararla e allestirla prima dell’orario di inizio delle operazioni preliminari , molte volte questo non accade e la colpa non è della Federazione ma di chi organizza. Molte volte i ritardi iniziano già in sede di operazioni preliminari e le cause sono divise tra il ritardo dell’inizio lavori di apertura e la confusione creata dai piloti che sbagliano a iscriversi in categorie diverse da quella dove intendono partecipare; piloti con numeri di gara diversi da quelli previsti; piloti che arrivano in ritardo anche dopo la chiusura delle iscrizioni e pretendono di correre a volte anche gridando e insultando gli ufficiali di gara che spesso pur di accontentarli  e venire incontro agli organizzatori “riapre la procedura”. A questo punto l’organizzatore recupera gli euro di qualche iscrizione , il pilota corre……….ma il ritardo non è colpa della Federazione.

4)    Prove libere.  Salto la punzonatura perché di solito molti tornano indietro a pulire le vecchie delle gare precedenti. Dicevo delle prove libere, dovrebbero iniziare alla fine delle operazioni preliminari, dopo che il direttore di gara effettua un breefing con gli ufficiali di percorso, sempre pochi in confronto a quanti ne servirebbero per un servizio migliore, gli ufficiali di percorso o “sbandieratori “, fanno parte dell’organizzazione  della gara e se non si trovano  in postazione all’orario stabilito non è colpa della Federazione!!! Se i cronometristi non hanno potuto consegnare prima i trasponder …..non è colpa della federazione!!! Se le attrezzature del servizio di cronometraggio non sono state installate correttamente …non è colpa della federazione!!! Se la segreteria di gara “a cura del motoclub “ non riesce a pubblicare per tempo un programma di gara ……..la colpa non è della Federazione!!!  Se dopo le prove cronometrate  i risultati dei tempi   sono sbagliati…….la colpa non è della Federazione.

5)    La gara. Quando i piloti non entrano al pre-parco in orario …o meglio…quando i piloti arrivano in ritardo al cancelletto , la colpa non è della Federazione, quando si anticipano delle partenze e si deve ricominciare (nel caso dei cancelletti tradizionali a barra unica ) e aumentano i ritardi, la colpa non è della Federazione. Quando in una manche in caso di incidente vengono esposte le bandiere gialle  e i piloti non le rispettano ……. E per ragioni di sicurezza viene esposta la rossa ……la colpa non è della Federazione. Quando viene preso un provvedimento disciplinare a seguito di inosservanza delle bandiere  ecc, la colpa non è dell’ufficiale di gara, invece di urlare e insultare, se ritenete di stare nel giusto…….esponete un reclamo nei termini e modi previsti. Quando in pista entrano gli accompagnatori perché amici di questo, di quello, del capo dell’organizzazione ecc ecc……la colpa non è della Federazione. Quando a fine manche non viene elaborata una classifica in modo veloce…la colpa non è della Federazione . Quando a fine gara nessuno della segreteria va dai cronometristi a ritirare la classifica, farla firmare dal direttore di gara, esporla in bacheca per farla leggere ai piloti……..la colpa non è della Federazione.

6)    Quando la pista non soddisfa i gusti di qualcuno, non è irrigata e fresata come qualcuno vorrebbe……..qua si apre un discorso lungo  del tipo a chi la vuole cotta e chi cruda…..ma resta comunque un onere a carico dell’organizzatore e non della Federazione.

7)    Quando durante una manifestazione qualcuno ha bisogno di informazioni di carattere generale logistico ecc………e in segreteria non trova nessuno, la colpa non è della Federazione.

8)    Quando a fine gara l’organizzatore ha dimenticato di “incollare”le targhette sulle coppe….la colpa non è della Federazione. Se le classifiche per qualcuno sono sbagliate o non vengono elaborate in tempi brevi …la colpa non è della Federazione.

9)    Quando un pilota arriva in ritardo alla premiazione la colpa non è della Federazione.

Eppure a fronte di ciò …….ancora oggi sia in pista quanto fuori c’è gente che urla……..”la federazione fa schifo” , è sempre pronta a insultare e puntare il dito sulla Federazione senza mai spiegarne i motivi.

Mi auguro che a fronte di quanto esposto sia ora abbastanza chiaro a tutti quali siano i ruoli e le competenze e responsabilità di ognuno . La Federazione le autorizza le gare……..non le organizza!!!

A tal proposito a cura della commissione fuoristrada puglia, sarà organizzata a breve una riunione con i Motoclub interessati all’organizzazione di eventi per la seconda parte della stagione ma prima di passare a un calendario bisognerà mettere bene in chiaro quanto esposto.  Approfitto per un appello rivolgendomi a tutti coloro che sono appassionati, auspicano al rispetto delle regole e chiedono maggiore sicurezza in pista. Una grossa difficoltà per gli organizzatori viene dagli ufficiali di percorso, diventa sempre più difficile trovare persone disposte  a stare in piedi  una giornata in pista tra i salti. Ne abbiamo un gran bisogno, soprattutto ora che i numeri dei partecipanti sono aumentati. La Federazione ha già organizzato un corso per ufficiali di percorso ma proprio dai motoclub organizzatori non vi è stata una adesione significativa , ora potremmo anche  pensare di organizzarne un altro e prevederlo per il dopo estate , auspichiamo almeno in questa seconda opportunità una adesione concreta.

CO.RE. PUGLIA

IL PRESIDENTE

Mino Costabile

 

 

 

 

Newsletter FMI

Iscriviti e rimani aggiornato...