Comunicato gara Pisticci del 11 marzo

Domenica 11 Marzo a Pisticci (Mt) è iniziato il campionato interregionale di enduro per Puglia, Basilicata e Calabria.

 Abbiamo iniziato da dove avevamo lasciato lo scorso ottobre 2017.Ed allora cosa è cambiato?

 Tutto e nulla, dipende da quale punto di vista vogliamo guardare.

 Non è cambiato nulla se pensiamo che la location scelta per il paddock è la medesima, la speciale   sullo stesso terreno, gli organizzatori idem.

 Allora cosa ha fatto scattare la scintilla per avere 139 partenti?

  • Una ricetta semplice, sicuramente non per tutti i palati ma comunque ben condita:
  • una speciale scorrevole, veloce e con un grip da paura,
  • un enduro test corto ma insidioso
  • un percorso non lunghissimo  ma con la giusta andatura era sicuramente divertente.

       Insomma una gara per tutti ma con tanta bagarre.

L’obbiettivo è quello di far crescere l’entusiasmo che negli ultimi anni era un po’ calato.La collaborazione con le regioni vicine e la condivisione del campionato ha avvicinato nuovi licenziati ed aumentato il numero delle iscrizioni, utilizzando lo stesso format per tutte le gare.

Personalmente dei 139 partenti mi ha piacevolmente stupito la massiccia presenza degli ospiti, in questo caso più che graditi, oltre agli amici dell’Abbruzzo che ci hanno onorato della loro presenza, abbiamo avuto il fior fiore dei campioni campani ed una licenza elite del motocross, quell’ingrediente in più che ha cambiato il sapore della minestra. Sarebbe troppo bello dire che era tutto perfetto, alcune pecche ci sono state come l’assenza del paddock per i mini e sprint, sarebbe bastato agevolare l’attraversamento del canale che collegava il paddock al cross test, per usufruire dello stesso parco assistenza ai gruppi che trasportavano piloti di categorie differenti. Segnalare in modo più preciso le insidie del percorso.Tutte cose che si possono migliorare in futuro.

Ho rivolto la stessa domanda alla quasi totalità dei piloti che si sono presentati al cross test: cosa ne pensate della gara? la risposta è stata unanime: ci stiamo divertendo. Penso che una risposta del genere possa bastare per dare la giusta carica agli indecisi o a chi non è potuto venire a Pisticci per rivederci tutti quanti a Pietramontecorvino dove l’8 Aprile ci stanno aspettando gli amici della Daunia per farci divertire sul loro territorio e le loro speciali.

Un grande ringraziamento ai Presidenti regionali di Basilicata e Puglia, Basile e Costabile  a tutti i ragazzi dell’organizzazione dei Briganti in Sella, al grande Carlo D’Orio, al direttore di gara Petraglia ed al medico di gara Dott. Benedetto alle istituzioni che hanno permesso il normale svolgimento della gara.

Paolo de Benedetto

Comitato enduro Puglia

 

Altre da Comunicati